Jacinto avatar - PNG - Jacinto

Luogo e data di nascita: Badajoz, Spagna . 1935 (Don Jacinto Pereira)
Luogo e data di infezione: N/A . 14/08 1936
Residenza e attività: N/A





avatar - profilo - 10 - fortuna avatar - profilo - 17 - le stelle
12
7
-9
0
-3
-8
1

Jacinto Pereira, figlio dell’hidalgo spagnolo don Manuel Pereira nasce a Badajoz nel 1933, in pieno fermento rivoluzionario. Il padre, inconsapevolmente, e’ portatore del virus, ceppo mediorientale. Il 14 agosto 1936 la cittadina spagnola e’ teatro del Massacro di Badajoz, in cui la popolazione civile viene massacrata dalle truppe nazionaliste. Il piccolo Jacinto viene ferito gravemente durante l’assalto all’hacienda del padre, e successivamente curato mediante una trasfusione di sangue di cui suo padre e’ il donatore.
La concentrazione di virus accelera la mutazione, che comunque non sara’ evidente fino ai trent’anni.
Nel 1951 Jacinto, diciottenne, viene inviato in Argentina a “farsi le ossa” nella segheria fondata dal nonno nella pampa argentina, e li resta fino al 1981, quando l’evidenziarsi di fenomeni relativi al virus lo convince a seguire l’amico Vicente Lopez in Patagonia, onde sottrarsi alla crescente ostilita’ dei suoi conterranei.
I due vivono in Patagonia fino al 2035, quando, per festeggiare il centesimo compleanno di Jacinto effettuano una visita in Spagna ai suoi luoghi natii. La visita si conclude con la vendita di tutti i possedimenti dei Pereira in Spagna e la trasferta definitiva a Shanghai nel 2041, sempre in compagnia dell’amico/amante Lopez, che nel frattempo assume il nome di T’ien Tao ed un aspetto cinese. Pereira rifiuta di farsi cambiare l’apparenza fisica.

Retroscena: N/A .
miniatura - impresa - Angry Mob
miniatura - impresa - Morto
3

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.