Djinn PNG - avatar - djinn
Geniuk
Luogo e data di nascita: Varėna . 22/09 1875 (Mikalojus Konstantinas Čiurlionis)
Luogo e data di infezione: New York, Chrysler Building . 01/05 1963
Residenza e attività: N/A
infetto - ceppo mediorientale, variante A (vampiro esper)
artista maledetto
sotterranei della corte di Erodiade
insonnia
passato ectoplasmatico
avatar - profilo - 06 - gli amanti avatar - profilo - 09 - l'eremita
0
-1
0
0
-2
0
9

Continuando a percorrere il terzo piano della galleria all’Etemenanki, due strani dipinti attirano l’attenzione nella sala D: ‘Sonata n.6’ o ‘Sonata delle stelle’ (allegro e andante). L’autore è un poco noto pittore, pianista e compositore lituano, Mikalojus Konstantinas Čiurlionis, da molti considerato il maestro spirituale di pittori come Wassily Kandinsky e James McNeill Whistler, di musicisti come Sergei Prokofiev e Igor Stravinsky, di studiosi dell’occulto come Aleister Crowley.

Considerato uno dei grandi estetisti e visionari del suo tempo, M.K. non ebbe molta fortuna in vita: spesso visitato da sogni e voci sin dai primi anni a Druskininkai, intraprese la carriera musicale nella prima parte della sua vita, distinguendosi come bambino prodigio al pianoforte e componendo oltre 250 pezzi tra poemi sinfonici, opere per organo e per sola voce, sonate per pianoforte. Dal 1904, entrando alla scuola d’arte di Varsavia, scoprì un nuovo modo di tradurre le visioni che lo visitavano, e si dedicò quasi completamente alla pittura realizzando più di 300 opere oniriche, esposte in tutto l’impero russo. Fu stroncato da una depressione iniziata nel natale 1909, che lo indebolì al punto da farlo spegnere nel 1911, di una complicazione polmonare.

Come M.K: sia stato contagiato dal ceppo sassone rimane oscuro, anche se l’ipotesi più accreditata è che anche la madre ne fosse affetta o ne fosse stata contagiata al più tardi durante il periodo dell’allattamento. La depressione che lo spinge ad abbandonare il corpo tuttavia è di breve durata: realizzando di non essere morto, inizia quello che avrà poi più tardi a definire un viaggio mistico tra le stelle, da cui si risveglia nel luglio 1913. Si trova nella residenza moscovita di un mistico londinese, e a richiamarlo è stata una seduta spiritica andata in direzioni diverse rispetto a quanto desiderato: il fantasma si appropria di un pianoforte e di alcune bacchette d’inchiostro, e impressiona molto lo studioso, sempre alla ricerca di nuove suggestioni. In uno scrigno metallico, il fantasma lo segue dalla Russia nuovamente all’Inghilterra e poi negli Stati Uniti: qui, nel Flatiron di New York, il 13 aprile 1915 entrambi vengono introdotti, in punta di piedi, nell’ambiente culturale e intellettuale del palazzo. M.K., che viene fornito di un corpo da possedere, decide di rimanere. Crowley riparte: tornerà alla corte di lady Erodiade solo dopo la fallimentare esperienza italiana, simulando la propria morte nei pressi di Hastings, East Sussex. Entrambi sono tutt’ora a corte: il mistico continua la propria attività di ricerca sotto lo pseudonimo di Jacob Cramer, il pittore e compositore non ha mai abbandonato quella creativa e onirica, nemmeno dopo la sua scelta di legarsi definitivamente al corpo prescelto, facendosi infettare dal ceppo mediorientale dell'amante. Il suo pseudonimo originale, Geniuk, è stato successivamente storpiato in Djinn e sembra ora essergli più gradito.

Retroscena: N/A .
Nessuna sessione attiva

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.